Prezzi dei prodotti

Quando aggiungi dei prodotti dai fornitori al tuo negozio Shopify, devi impostare i prezzi per i prodotti. Per trarre profitto dalla vendita di questi prodotti, devi scegliere un prezzo maggiore rispetto a quello che il fornitore ti addebiterà.

Il prezzo che il tuo fornitore ti addebita è il costo di prodotto. Ad esempio, se un fornitore ti addebita 10 € per un cuscino da divano, il costo di prodotto del cuscino è 10 €. Il tuo profitto è la differenza tra il costo di prodotto e il prezzo che addebiti ai tuoi clienti

Strategia per stabilire i prezzi dei prodotti

Considera i seguenti punti quando devi decidere il prezzo dei tuoi prodotti:

  • Il valore aggiunto che offri: creare un'attività richiede tempo, fatica e denaro. Tutti i contenuti che crei, le combinazioni uniche di prodotti che individui o l'assistenza clienti extra che offri possono aumentare il valore dei tuoi prodotti. Le risorse che investi e il valore aggiunto che offri ai tuoi clienti dovrebbero riflettersi nei prezzi dei prodotti.

  • Altre spese o costi aziendali, come le spese di marketing, l'abbonamento a Shopify e i costi fissi per transazione: quando stabilisci il prezzo dei tuoi prodotti, tieni conto anche di queste spese. Poiché si tratta di costi aziendali necessari, è importante che il tuo prezzo copra almeno queste spese.

  • I prezzi dei concorrenti per prodotti simili: controllare i negozi che vendono prodotti simili può aiutarti a determinare il prezzo medio dei prodotti che stai vendendo.

Esempio: Impostazione dei prezzi per una linea di prodotti

Tania è una batterista professionista che realizza video tutorial per principianti. Vuole anche provare a vendere bacchette sul suo sito web per vedere se può realizzare dei guadagni dal traffico online creato attraverso i suoi video. Individua tre tipi di bacchette adatte ai batteristi principianti. Decide quindi di fare un tentativo con l'attività delle bacchette per un mese.

Deve considerare le seguenti informazioni:

  • Ha intenzione di vendere tre diversi tipi di bacchette: noce americano, acero e quercia. Le costano rispettivamente 3,50 €, 4 € e 4,50 €.
  • Vuole un profitto totale di almeno 200 $ al mese.
  • Prevede di vendere 50 paia di bacchette.
  • I batteristi principianti apprezzano di più le bacchette in noce americano rispetto agli altri tipi.
  • Prevede di spendere 50 € per annunci marketing e dispone di un'app di marketing che le costa 5 € al mese.
  • Il piano Shopify mensile le costa 29 €.
  • Il suo fornitore offre la spedizione gratuita.

Schema dettagliato dei costi

Tania ha spese ogni mese indipendentemente dalle vendite. Inoltre, si presentano costi ogni volta che effettua una vendita.

Ha i seguenti costi fissi mensili:

  • Abbonamento a Shopify: 29 $
  • Marketing: 50 $
  • App di marketing: 5 $

I suoi costi fissi totali ogni mese sono di 84 $.

Ogni volta che realizza una vendita, si presenta un altro costo, che varia in base al prodotto ordinato. Dei suoi 50 ordini, Tania si aspetta che 25 saranno bacchette di noce americano, 20 di acero e 5 di quercia.

La proiezione dei costi variabili mensili è la seguente:

  • 25 paia di bacchette di noce americano a 3,50 $ al paio: 87,50 $
  • 20 paia di bacchette d'acero a 4,00 $ al paio: 80,00 $
  • 5 paia di bacchette di quercia a 4,50 $ al paio: 22,50 $

Il totale dei costi variabili è di 190 $.

Insieme agli 84 $ di costi fissi, prevede di avere una spesa totale di 274 $.

Schema dettagliato dei profitti

Dato che questo mese Tania vuole guadagnare 200 $ e prevede una spesa totale di 274 $, deve incassare 474 $ per raggiungere i suoi obiettivi. Si aspetta 50 vendite, quindi ha bisogno di vendere le sue bacchette a una media di 9,48 $ per ottenere i 474 $ prefissati.

Tania vuole che le bacchette di noce americano siano le più economiche, in modo che siano competitive. Vuole venderle a 7 $, quindi i restanti 2,48 $ a bacchetta devono essere aggiunti alle bacchette di acero e quercia.

Se vende 25 bacchette di noce americano a 7 $, ottiene 175 dei 474 $ prefissati e ha bisogno solo di altri 299 $. Per ottenere 299 $ dai restanti 25 ordini, le bacchette d'acero e di quercia devono avere un prezzo di 11,96 $.

Considerazioni di marketing

Come parte della campagna marketing, Tania vuole offrire le bacchette di noce americano a 5 € alle prime 5 persone che le acquistano. In base ai suoi prezzi e profitti attuali, questa idea ridurrebbe il profitto di 10 €. Per raggiungere il suo obiettivo, i 10 € devono essere recuperati negli ordini rimanenti, ma non vuole aumentare il prezzo delle bacchette di noce americano.

Tania deve fare in modo che i 25 ordini delle bacchette rimanenti rendano 10 $, portando a un aumento di 40 centesimi per ordine e un prezzo di 12,36 $.

Prezzi finali

Dopo aver preso tutto in considerazione, Tania decide i seguenti prezzi per i suoi prodotti:

  • Prime 5 paia di bacchette di noce americano a 5 €
  • Rimanenti 20 paia di bacchette di noce americano a 7 $
  • 20 paia di bacchette d'acero a 12,36 $
  • 5 paia di bacchette di quercia a 12,36 $

Tania sa che è tutto basato sulle sue stime. Alla fine del mese, avrà probabilmente bisogno di rivedere i suoi prezzi e decidere cosa fare il mese successivo in base alle vendite del negozio nel primo mese.

Contabilità per le commissioni di transazioni e carte di credito

Le commissioni di transazione e carta di credito sono altri costi variabili che possono essere presi in considerazione. Il processo per determinare quali dovrebbero essere i prezzi con le commissioni incluse comporta un po' di matematica.

In generale, le attività commerciali aumentano i prezzi in modo che comprendano le commissioni solo se devono ottenere profitti specifici e la maggior parte non lo fa. Tuttavia, sono un costo da considerare se i margini di profitto sono molto bassi.

Per determinare i prezzi che includono queste commissioni, usa la formula seguente: x - z(x) - b = y.

  • x è il prezzo a cui ti ritrovi.
  • z è la commissione in percentuale combinata resa come decimale, quindi il 2,9% sarebbe scritto come 0.029.
  • b è la parte di importo fisso combinata delle commissioni, quindi per un tasso del 2,9% + 30 centesimi, devi inserire 0.3.
  • y è il prezzo iniziale che calcoli per coprire le spese senza che i costi fissi per transazione vengano contabilizzati.

Supponi, ad esempio, di calcolare che un prezzo di 10 € possa coprire i costi e il profitto stimati. Se hai un costo fisso per transazione pari a 2,9% + 30 centesimi, la tua formula sarà x - 0.029x - 0.3 = 10, che corrisponde a un prezzo di 10,61 €.

Procedura:

  1. Inserisci le variabili nell'equazione:
    x - 0,029x - 0,3 = 10
  2. Se hai un valore per la variabile b, inseriscilo su entrambi i lati:
    x - 0,029x - 0,3 + 0,3 = 10 + 0,3
  3. Risolvi eventuali addizioni:
    x - 0,029x = 10,3
  4. Sul lato sinistro dell'equazione, escludi una x da ciascun termine:
    x(1 - 0,029) = 10,3
  5. Risolvi la sottrazione tra parentesi:
    0,971x = 10,3
  6. Dividi entrambi i lati per ciò che viene moltiplicato per x:
    0,971x /0,971 = 10,3 /0,971
  7. Risolvi la divisione:
    x = 10,61

Sulla base di questo calcolo, devi addebitare 10,61 $ per compensare le commissioni della carta di credito e ricevere 10 $ di entrate.

Sei pronto per iniziare a vendere con Shopify?

Provalo, è gratis