Uso di codici a barre per i prodotti

I codici a barre sono simboli scansionabili composti da linee, spazi, caratteri e cifre utilizzati per identificare e monitorare i prodotti in diverse fasi della supply chain, ad esempio nei centri logistici per monitorare le scorte, sulle fatture come supporto per la contabilità o come parte del processo di acquisto nei negozi fisici.

Terminologia relativa ai codici a barre

Consulta la tabella seguente per ottenere maggiori informazioni sulla terminologia più utilizzata per i codici a barre:

Terminologia relativa ai codici a barre
Termine Definizione
Global Trade Item Number (GTIN) Il GTIN è un codice identificativo univoco e riconosciuto a livello internazionale per un prodotto; è il numero stampato sotto il simbolo del codice a barre. I codici UPC, EAN e ISBN sono tipi di GTIN riconosciuti a livello internazionale. Scopri di più sui GTIN.
European Article Number (EAN) L'EAN, noto anche come GTIN-13, è il tipo di codice a barre utilizzato per i prodotti di consumo a livello globale, solitamente al di fuori del Nord America.
Universal Product Code (UPC) L'UPC, noto anche come GTIN-12, è il tipo di codice a barre solitamente utilizzato per i prodotti di consumo nel Nord America.
International Standard Book Number (ISBN) L'ISBN è un codice identificativo numerico per i libri in commercio assegnato a ogni singola edizione e variante di un libro. I codici ISBN vengono utilizzati per identificare in modo univoco un libro in qualsiasi parte del mondo.
GS1 GS1 è un'organizzazione internazionale senza scopo di lucro che sviluppa e gestisce standard come i codici a barre.

Quando utilizzare i codici a barre

I codici a barre sono utili quando servizi di terze parti ti aiutano nella gestione dei prodotti o se hai una procedura di evasione o monitoraggio delle scorte su ampia scala. In alcuni scenari potrebbe essere obbligatorio applicare codici a barre ai prodotti, come ad esempio:

  • quando vendi i prodotti sui marketplace online;
  • quando vendi i prodotti all'ingrosso a negozi fisici;
  • quando i prodotti passano attraverso un magazzino, un centro di distribuzione o un servizio logistico.

Vantaggi dei codici a barre

Molti settori e aziende utilizzano i codici a barre per i flussi di lavoro, perché forniscono diversi vantaggi.

Di seguito, puoi consultare i vantaggi derivanti dall'utilizzo dei codici a barre:

Vantaggi dei codici a barre
Benefit Descrizione Azione
Monitoraggio delle scorte preciso I dati dei codici a barre sono più affidabili rispetto a quelli inseriti manualmente. I codici a barre possono monitorare le scorte, le informazioni sui prezzi e persino le informazioni sui prodotti, come la data di scadenza o il peso. Monitoraggio delle scorte in magazzini e database.
Dati in tempo reale I codici a barre forniscono informazioni sui prodotti in modo quasi istantaneo; non devi dedicare ulteriore tempo all'inserimento o al recupero dei dati. Ricerca di un prodotto tramite il codice a barre all'interno di un marketplace online.
Semplici e veloci da utilizzare L'uso di scanner per codici a barre è semplice e la creazione di codici a barre non richiede una formazione approfondita. Scansione di codici a barre nei centri logistici.
Universalmente accettati I codici a barre vengono utilizzati e accettati in molti settori di tutto il mondo. Uso di codici a barre in attività e settori diversi.

Tipi di codici a barre comuni

Consulta la tabella seguente per ottenere maggiori informazioni sui tipi di codici a barre comuni:

Tipi di codici a barre
Tipo di codice a barre Struttura Capacità Utilizzo
UPC-A GTIN-12 12 cifre Utilizzato su prodotti al dettaglio, soprattutto nel Nord America.
UPC-E GTIN-12 12 cifre Utilizzato per pacchi di piccole dimensioni o prodotti al dettaglio come cosmetici, pacchetti di gomme da masticare e sigarette nel Nord America.
EAN-13 GTIN-13 13 cifre Utilizzato per prodotti al dettaglio come periodici, riviste e libri soprattutto al di fuori del Nord America.
EAN-8 GTIN-8 8 cifre Utilizzato su pacchi di piccole dimensioni o prodotti al dettaglio come cosmetici, pacchetti di gomme da masticare e sigarette al di fuori del Nord America.
Code 39 Non-GTIN 43 caratteri Utilizzato principalmente nelle applicazioni industriali e di immagazzinamento in settori come quello automobilistico e dell'elettronica. Il codice può comprendere lettere e numeri.
Code 128 Non-GTIN 48 caratteri Utilizzato nei settori relativi a immagazzinamento, abbigliamento, trattamento di alimenti, farmaceutica e attrezzature mediche di tutto il mondo. Il Code 128 ha il numero di caratteri per pollici più elevato ed è più piccolo rispetto al Code 39 del 20-30%. Può contenere lettere, numeri, caratteri speciali e codici di controllo.
ISBN GTIN-13 13 cifre (prima del mese di gennaio 2007: 10 cifre) Utilizzato su libri fisici ed ebook in tutto il mondo.

Se desideri maggiori informazioni sui codici a barre, consulta la tabella dei codici a barre di GS1 (in inglese).

Best practice per il posizionamento e la stampa di codici a barre

Il modo in cui stampi e posizioni il codice a barre su un prodotto può influire sulla capacità di lettura del codice a barre da parte degli scanner.

Metodi di stampa dei codici a barre

A seconda del prodotto, i codici a barre possono essere stampati con diversi metodi. Consulta la tabella seguente per scoprire di più sui metodi di stampa dei codici a barre:

Metodi di creazione dei codici a barre
Metodo Descrizione Prodotti di esempio
Codice a barre stampato direttamente su un prodotto. Un metodo comune che utilizza le stampanti a laser per stampare il codice a barre direttamente sul prodotto quando codice e prodotto non devono essere separati. Libri, lattine di metallo, bottiglie di plastica.
Codice a barre stampato su un'etichetta applicata a un prodotto. Metodo utilizzato da aziende di piccole dimensioni o da quelle che non dispongono di una stampante a laser per stampare i codici a barre direttamente sui prodotti. Articoli di cancelleria, caffè, prodotti sfusi.
Codice a barre stampato su un cartellino attaccato a un prodotto. Metodo utilizzato per i prodotti che non dispongono di una superficie idonea per i codici a barre e per quelli che possono essere danneggiati dall'adesivo dell'etichetta. Abbigliamento, articoli da regalo, prodotti per la tavola.
Codice a barre stampato sull'imballaggio del prodotto. Metodo utilizzato per i prodotti venduti in una scatola o in una confezione. Scarpe, pattini, dispositivi elettronici e tutti i prodotti confezionati.

Linee guida per la stampa dei codici a barre

Consulta le seguenti linee guida generali su come stampare correttamente i codici a barre:

  • Se stampi i codici a barre, utilizza una risoluzione pari o superiore a 300 dpi, in modo che gli scanner per codici a barre possano scansionarli.
  • Prima di stampare una serie numerosa di codici, stampa un singolo foglio di prova e verifica il corretto funzionamento dei codici a barre.
  • Stampa il numero del codice a barre sotto il simbolo, in modo che il prodotto sia comunque identificabile dal numero in caso di danneggiamento del codice a barre.
  • Assicurati che il codice a barre sia largo almeno 4 cm x 2,5 cm di altezza (1,5 x 1 pollici). Controlla le dimensioni consigliate degli standard GS1 (in inglese).
  • Stampa i codici a barre utilizzando inchiostro nero o di un altro colore scuro. Evita di utilizzare inchiostri rossi o marroni.
  • Stampa codici a barre univoci per ogni variante di prodotto, in modo che ogni variante possa essere identificata all'interno della supply chain.

Linee guida per il posizionamento dei codici a barre

Consulta le seguenti linee guida generali su come posizionare correttamente i codici a barre:

  • Posiziona i codici a barre distesi sul prodotto evitando di piegarli.
  • Non circondare il codice a barre con nastro adesivo o pellicola termoretrattile.
  • Evita di inserire adesivi o elementi di testo troppo vicini al codice a barre.
  • Non troncare o tagliare la parte superiore o inferiore del codice a barre per far spazio all'etichetta.
  • Non applicare più codici a barre sul prodotto.
  • Non applicare punti metallici attraverso un codice a barre.
  • Non posizionare il codice a barre in un'area del prodotto con spazio inadeguato.
  • Non posizionare i codici a barre sui bordi dei prodotti.
  • Se il prodotto ha forma quadrata, rettangolare, circolare, concava o convessa, valuta l'uso di etichette di dimensioni ridotte, cartellini o bustine di plastica.

Se desideri maggiori informazioni sulle best practice per la stampa di codici a barre e la disposizione delle etichette, consulta le linee guida di GS1 relative al posizionamento dei codici a barre sui prodotti (in inglese).

Sei pronto per iniziare a vendere con Shopify?

Provalo, è gratis