Best practice per le inserzioni di Exchange

Creare un'inserzione equivale a scrivere una descrizione dei tuoi prodotti. È importante che l'inserzione della tua attività commerciale scateni l'interesse degli acquirenti e aiuti a rispondere alle loro domande. In base alla tua inserzione, fondamentalmente, chiunque pensi di acquistare un'attività commerciale deciderà se contattarti e inviare un'offerta quando è pronto per l'acquisto.

Molte volte le persone che cercano un'attività hanno un'idea specifica di quello che vogliono, quindi creare una descrizione dettagliata e puntuale della tua attività li aiuta a decidere se è quella giusta.

Più informazioni inserisci e maggiore è la possibilità di trovare rapidamente un acquirente di alta qualità. 

Inserzioni che suscitano il maggior interesse

Le inserzioni con una descrizione dettagliata e organizzata hanno una maggiore probabilità di vendere su Exchange. Ti consigliamo di utilizzare almeno 500 parole nella descrizione della tua inserzione.

Gli acquirenti seri sono alla ricerca di venditori seri, quindi un'inserzione professionale scritta con attenzione si presenta meglio di un'inserzione con informazioni mancanti.

Se la vendita della tua attività commerciale Shopify include un dominio personalizzato, account di social media e una mailing list, hai maggiori probabilità di trovare rapidamente qualcuno che l'acquisti.

Nella tua inserzione puoi anche utilizzare delle schermate . Puoi caricare un massimo di dieci foto.

Cosa includere nella tua inserzione

Non sai cosa includere nella tua descrizione? Ecco alcuni spunti per includere le cose importanti per gli acquirenti:

  • La storia della tua attività. Perché hai deciso di iniziare l'attività e per quanto tempo l'hai gestita?
  • Quanto lavoro hai messo nella costruzione della tua attività?
  • Cosa è incluso nella vendita? A prescindere dal business stesso, esistono account di social media, inventari o domini inclusi?
  • Descrivi il modello di business. Esegui il dropshipping o ti occupi dell'inventario da solo? Gli acquirenti vogliono capire come possono guadagnare da questa attività.
  • Cos'hai fatto per attirare i clienti? Qui puoi descrivere strategie di marketing per la tua attività commerciale come campagne pubblicitarie, relazioni con i media influencer o campagne email di successo.
  • Qual è il costo dell'acquisizione dei clienti? Qui puoi spiegare i costi per generare le vendite.
  • Hai clienti abituali? Le aziende con clienti fedeli sono attraenti per gli acquirenti in cerca di un avvio immediato.
  • Perché stai vendendo l'attività? Questo aiuta gli acquirenti a capire la tua situazione e a convincerli del fatto che la tua attività sia un buon investimento.

Aggiunta alla tua inserzione una prova di prestazione

Far risaltare la tua inserzione è uno dei modi più semplici per trovare rapidamente un acquirente su Exchange. Una parte importante della tua inserzione è quella delle foto che puoi caricare nella sezione Prova di prestazione. Rimuovi sempre tutte le informazioni personali o finanziarie che potrebbero comparire su una schermata prima del caricamento.

La prova di prestazione non solo ti aiuta a far risaltare le tue inserzioni, ma fornisce in un attimo agli acquirenti le informazioni più importanti. 

Cosa caricare come prova di prestazione

Chi carica almeno 3 immagini da aggiungere alla propria inserzione ha maggiori probabilità di essere contattato dagli acquirenti. Evita di includere schermate che contengono dati sui clienti come email, nomi e numeri di telefono. Se hai bisogno di aiuto per decidere quali tipi di immagini caricare, ecco cosa ti consigliamo. 

  1. Schermata della tua Gestione inserzioni di Facebook.

    Gli acquirenti vogliono ottenere maggiori informazioni sulla spesa pubblicitaria, il numero di campagne che esegui, i tassi di conversione, il costo per clic e così via. La Gestione inserzioni di Facebook offre una panoramica approfondita sul rendimento della tua attività commerciale. Il caricamento di una foto con queste statistiche dà grande risalto ai dati relativi alle entrate, che vengono aggiunti automaticamente alla tua inserzione.

  2. Report di Google Analytics.

    Hai un report interessante di Google Analytics che vorresti mostrare nella tua inserzione? Cattura una schermata e caricala nella Prova di prestazione della tua inserzione. Alcuni esempi di report che gli acquirenti troveranno utili prima di decidere se contattarti sono: i tuoi funnel di acquisto, i tassi di conversione e il traffico nel tempo.  Caricare informazioni di Google Analytics può aiutarti a convalidare le prestazioni della tua attività commerciale nella mente di un acquirente.

  3. Report di Shopify.

    La scheda Analisi del pannello di controllo Shopify contiene molti report importanti. Sebbene Exchange ottenga automaticamente i dati complessivi sui ricavi e sul traffico della tua attività, esistono altri report che rendono la tua inserzione molto più attraente per gli acquirenti. I report che potrebbero essere utili includono il valore medio degli ordini, i tassi di clienti abituali, i tassi di conversione, il report degli ordini totali e qualsiasi altro report che pensi possa far risaltare la tua inserzione.

  4. Informazioni sui social media.

    Sia su Instagram che su Facebook è facile accedere ai report che mostrano informazioni preziose sui tuoi follower. Prova a caricare una schermata del tasso di coinvolgimento delle tue pagine social, i dati demografici dei tuoi follower e la portata dei tuoi contenuti sui social media.

  5. Altre idee.

    Crea un'inserzione che mostri al meglio la tua attività commerciale, fornendo le informazioni veritiere che gli acquirenti richiedono per decidere sull'acquisto. Se disponi di altre risorse che desideri mostrare nella tua inserzione, prova a caricarle nella sezione Prova di prestazione. Alcune possibilità sono:

  • Schermate di recensioni positive di clienti
  • Menzioni su blog o di influencer sui social media
  • Foto di media o stampa in cui sono apparsi i tuoi prodotti
  • Una foto del tuo magazzino o sede operativa

Non sai come creare una schermata?

Exchange genera automaticamente una schermata del tuo negozio online. Se aggiorni il tema del tuo negozio online dopo che l'immagine è stata acquisita, dovrai inviare un'email a Exchange-support@shopify.com per aggiornarla.

Per aggiungere immagini della Prova di prestazione devi catturare la tua schermata. Puoi farlo premendo_Shift-Command-4_ su un Mac o Alt-Stamp su Windows.

Calcolo del profitto medio mensile

Exchange visualizza automaticamente i ricavi complessivi del tuo business, tuttavia sta a te come venditore far sapere agli acquirenti quale sia il tuo profitto totale al netto delle spese. Shopify non calcola i costi per te, quindi ti consigliamo di calcolare accuratamente nella tua inserzione tutti i costi comportati dalla gestione dell'attività. Ciò aiuta gli acquirenti a vedere che sei un venditore affidabile, pronto a consegnare la propria attività al compratore giusto.

Per iniziare, dovrai aggiungere le tue spese mensili. I tuoi ricavi sono le tue entrate totali meno le spese. Durante il calcolo delle spese, alcune delle cose di cui devi tener conto sono:

  • Il prezzo del tuo piano Shopify mensile
  • Il costo totale degli addebiti ricorrenti per le app usate dalla tua attività commerciale
  • L'importo totale che spendi per la pubblicità al mese
  • Il costo totale delle merci vendute in un mese medio
  • Gli importi che paghi a freelancer o dipendenti

Somma il costo totale di queste spese e sottrailo dal totale dei ricavi per ottenere il tuo profitto.

Tieni presente che il tuo profitto mensile medio viene visualizzato nella tua inserzione per dare agli acquirenti un'idea di quanto costi gestire la tua attività e di quanto possano guadagnarci loro. Se includi queste informazioni nella tua inserzione, le tue probabilità di trovare un acquirente di qualità saranno molto migliori.

Poiché questa cifra equivale a un importo medio, devi anche essere preparato agli acquirenti che richiedono informazioni più dettagliate sulle tue spese mensili. È sempre una buona idea prepararsi a questa evenienza tenendo pronto un conto profitti e perdite. Per maggiori informazioni, vedi Conti profitti e perdite.

Margine di profitto medio

Per far comprendere meglio ai tuoi acquirenti il potenziale della tua attività commerciale, includi nella tua inserzione il margine di profitto medio, ossia la percentuale di profitto che ottieni dopo aver detratto tutte le tue spese dalle tue entrate complessive.

Il margine di profitto viene visualizzato sulla tua inserzione come percentuale. Anche se i margini di profitto della tua attività commerciale variano di mese in mese e a seconda del prodotto, dovresti dare agli acquirenti un'idea di quali siano in media i tuoi margini totali.

Per calcolare i tuoi margini di profitto, calcola il tuo profitto (le vendite effettuate meno tutte le spese sostenute per la gestione del negozio) e poi dividilo per l'importo totale ottenuto nelle vendite. A questo punto, moltiplica il numero per 100 e otterrai la percentuale.

Conti profitti e perdite

Un conto profitti e perdite (o conto economico) è un riepilogo degli introiti e delle spese totali della tua azienda per un determinato periodo di tempo. Questo prospetto ti fornisce il risultato netto (utile o perdita) della tua attività. È importante far saper ai potenziali acquirenti se la tua attività commerciale è redditizia e, in caso affermativo, mostrare loro quanto. Il conto profitti e perdite è il modo più semplice per fornire all'istante tali informazioni a chiunque sia interessato ad acquistare la tua attività.  

Generazione di un conto profitti e perdite

Puoi esportare facilmente il tuo conto profitti e perdite e caricarlo nelle tue inserzioni utilizzando un software di contabilità.

Sia QuickBooks sia Xero si integrano con Shopify, permettendoti di calcolare rapidamente l'utile della tua azienda e generare un conto profitti e perdite. Ecco le istruzioni su come procedere:

Esportazione di un conto profitti e perdite da Quickbooks

Se utilizzi l'app integrata QuickBooks per Shopify, puoi quindi esportare rapidamente un conto economico dal tuo account QBO.

Nel tuo account QuickBooks online, clicca sulla scheda Report , quindi sul link Profitti e perdite nel report Panoramica dell'attività. Si apre così il report profitti e perdite.

Nel report Profitti e perdite sono presenti opzioni per filtrarlo in base a date specifiche. Poiché Exchange visualizza nella tua inserzione i ricavi complessivi della tua attività, ti consigliamo di esportare un report che mostra i profitti e le perdite riferiti alla durata complessiva della tua attività.

Esporta il conto Profitti e perdite in formato PDF, in modo da poterlo caricare nella sezione documenti finanziari della tua inserzione su Exchange.

Generazione di un conto profitti e perdite da Xero

Se in Shopify hai usato l'app Xero per integrare i tuoi ordini con il software di contabilità Xero, puoi quindi esportare velocemente un report Profitti e perdite da Xero.

Per prima cosa, clicca su Profitti e perdite nel menu a tendina Report del menu principale della tua dashboard di Xero. Seleziona il periodo di riferimento da includere nel report. Poiché Exchange visualizza nella tua inserzione i ricavi complessivi della tua attività commerciale, ti consigliamo di generare un report profitti e perdite relativo alla sua durata complessiva.

All'interno del report troverai l'opzione per esportarlo. Esporta il report come PDF e caricalo nella sezione Documenti finanziari della tua inserzione.

Capire i dati relativi ai ricavi del tuo business

I dati visualizzati vengono raccolti solo per periodi di tempo calcolati in mesi interi. I dati del report si aggiorneranno automaticamente entro il 2 di ogni mese in modo da mostrare quelli del mese precedente. Se la tua attività commerciale effettua vendite mentre è in vendita su Exchange, tali informazioni non contribuiranno agli importi delle entrate dell'inserzione fino all'inizio del mese successivo.

Se i ricavi indicati nella tua inserzione non corrispondono ad altri report, può essere perché vengono aggiornati all'inizio di ogni mese. Se metti in vendita la tua attività a metà mese, le vendite effettuate quel mese non verranno rendicontate fino all'inizio del mese successivo. Inoltre, le vendite calcolate includono solo le informazioni disponibili a Shopify e autorizzate in una whitelist. Le vendite in whitelist sono ordini che Exchange è in grado di verificare perché sono stati elaborati con la procedura di check-out della tua attività.

Le vendite autorizzate sono limitate a quanto segue:

  • Negozio online
  • Ordini preliminari (non sono inclusi gli ordini preliminari contrassegnati manualmente come pagati)
  • Facebook
  • Houzz
  • Buy Button
  • App Mobile
  • Pinterest
  • Messenger
  • Canale di vendita Amazon
  • Shopkey
  • Xero
  • Frenzy

Exchange trae i dati sulle entrate anche dalle vendite effettuate attraverso alcune app di terze parti. A differenza delle vendite verificate tramite i canali elencati sopra, Exchange non può garantire che le entrate generate con queste app siano esatte, perché si basano su applicazioni di terze parti create al di fuori di Shopify. Le app autorizzate sono:

  • OneClickUpsell
  • ReCharge Recurring Billing & Subscriptions
  • Recurring Orders & Subscription Box App by Bold
  • CartHook Checkout
  • eBay LINK
  • inkFrog Open
  • Codisto LINQ
  • Edit Order di Cleverific

A parte i canali e le app elencate qui, le vendite generate da un sistema di check-out ubicato al di fuori di Shopify non possono essere autorizzate.

I dati di vendita sulle inserzioni non possono essere modificati. Ti consigliamo di includere nella descrizione della tua inserzione le informazioni sulle vendite di terze parti e di caricare eventuali schermate che possano convalidare tali vendite.

Sei pronto per iniziare a vendere con Shopify?

Provalo, è gratis