Dazi e imposte di importazione

Se effettui una spedizione internazionale, al momento della ricezione dell'ordine ai tuoi clienti potrebbero essere addebitati ulteriori dazi e imposte di importazione. Se soddisfi i requisiti, puoi addebitare dazi e imposte di importazione al momento del check-out. Prima di configurare questa funzionalità, esamina le seguenti informazioni su dazi e imposte di importazione.

Corrieri

Un corriere è un servizio che trasporta un prodotto. Per i prodotti spediti oltre i confini, i corrieri agiscono come broker doganali e sono responsabili della riscossione di dazi e imposte di importazione. I corrieri riscuotono queste commissioni dal venditore o dall'acquirente, a seconda degli incoterms utilizzati per la spedizione.

I corrieri potrebbero addebitare una commissione di intermediazione ed esborso per i loro servizi.

Incoterms

Le opzioni per la gestione di dazi e imposte di importazione sono denominate termini commerciali internazionali o incoterms. Gli incoterms determinano il modo in cui vengono effettuati gli addebiti al cliente e il modo in cui il corriere di spedizione riscuote i pagamenti relativi a dazi e imposte di importazione.

Di seguito sono riportati i due incoterms più utilizzati:

  • Delivered Duty Paid (DDP). Questo termine indica che il venditore si assume la responsabilità di eventuali costi di importazione, come dazi, imposte di importazione o commissioni di intermediazione ed esborso, che potrebbero dover essere pagati quando i beni oltrepassano i confini. Puoi riscuotere il pagamento di questi addebiti durante la procedura di check-out. Quando l'incoterm DDP è disponibile, l'uso di questo servizio fornisce ai clienti un prezzo totale per il prodotto e aiuta a evitare ritardi nella spedizione.
  • Delivered At Place (DAP), chiamato anche Delivered Duty Unpaid (DDU). Questo termine indica che il venditore si assume solo la responsabilità per la spedizione del prodotto e che, al momento della consegna, il cliente è responsabile del pagamento al corriere di spedizione di eventuali costi di importazione, come dazi, imposte di importazione o commissioni di intermediazione ed esborso. Alcuni corrieri di spedizione addebitano costi aggiuntivi per la riscossione dei dazi alla consegna, nel caso in cui questi ultimi non siano stati pagati in anticipo. L'uso dell'incoterm DAP potrebbe comportare costi aggiuntivi per il cliente.

Per aiutare i clienti a evitare costi aggiuntivi, puoi addebitare eventuali dazi e imposte di importazione applicabili al momento del check-out. In seguito, il corriere ti invierà la fattura per i dazi e le imposte di importazione, che quindi potrai pagare con le commissioni riscosse dal cliente.

Imposte doganali

Imposta sui beni di basso valore

L'imposta sui beni di basso valore viene applicata alle spedizioni in alcuni paesi e aree geografiche. L'imposta interessa i beni di valore inferiore a una determinata soglia, che varia a seconda dei paesi e delle aree geografiche. Ad esempio, l'Unione europea ha una soglia per l'imposta sui beni di basso valore per cui l'IVA viene riscossa sugli ordini internazionali di importo pari o inferiore a 150 EUR, mentre il Regno Unito ha una soglia per l'imposta di basso valore per cui l'IVA viene riscossa sugli ordini internazionali di importo pari o inferiore a 135 GBP.

Le imposte sui beni di basso valore vengono applicate nei paesi seguenti:

  • Australia
  • Nuova Zelanda
  • Svizzera
  • Norvegia
  • Unione europea
  • Regno Unito

Nella maggior parte dei casi, l'incoterm DDP è consigliato per le spedizioni verso zone che prevedono un'imposta sui beni di basso valore, in modo che anche gli ordini che superano questa soglia comprendano il calcolo di dazi e imposte di importazione al momento del check-out.

Ad esempio, quando utilizzi l'incoterm DDP per l'Unione europea si verifica quanto segue:

  • Agli ordini di importo pari o inferiore a 150 EUR viene applicata l'IVA.
  • Agli ordini di importo superiore a 150 EUR vengono applicati IVA e dazi di importazione.

Quando utilizzi l'incoterm DDP per il Regno Unito, si verifica quanto segue:

  • Se hai inserito una registrazione fiscale per il Regno Unito nelle impostazioni fiscali, agli ordini di importo pari o inferiore a 135 GBP viene applicata l'IVA.
  • Agli ordini di importo superiore a 135 GBP vengono applicati IVA e dazi relativi alle importazioni.

Le imposte sui beni di basso valore vengono generalmente versate dal merchant alle autorità fiscali tramite una dichiarazione dei redditi. In caso di dubbi su come versare le imposte sui beni di basso valore, contatta l'autorità fiscale del paese o dell'area geografica o un consulente fiscale locale.

Imposte di importazione

Le imposte di importazione vengono addebitate dall'autorità doganale di un paese o area geografica per le spedizioni al di sopra del valore de minimis. Nella maggior parte dei casi, questa imposta è equivalente all'imposta sulle vendite locale, come l'IVA o la GST.

Dazi doganali

I dazi doganali sono un addebito applicato alle spedizioni da parte dell'autorità doganale del paese o area geografica di destinazione per le spedizioni al di sopra del valore de minimis. I dazi doganali vengono calcolato in base ai seguenti fattori:

  • il valore dichiarato e i costi di spedizione del prodotto
  • la categoria di prodotto determinata dal codice HS (Harmonized Item Description and Coding System)
  • il paese e la regione d'origine
  • le tariffe tariffarie del paese di destinazione
  • trattati commerciali applicabili

I dazi e le imposte di importazione basate sul valore dichiarato del prodotto potrebbero variare a seconda della presenza di sconti o articoli gratuiti.

Commissioni di intermediazione ed esborso

I corrieri possono addebitare una commissione di intermediazione ed esborso per i loro servizi. Questo addebito non è incluso quando l'addebito di dazi e imposte di importazione al momento del check-out è abilitato. Se devi addebitare ai clienti una commissione di intermediazione ed esborso, valuta la possibilità di aggiungere il costo della commissione alle tariffe di spedizione.

Accordi sulle spedizioni internazionali

Gli accordi sulle spedizioni internazionali vengono utilizzati nel trasporto di beni tra un acquirente e un venditore. Questi accordi determinano chi si assume la responsabilità dei beni mentre sono in transito.

Di seguito sono riportati i due accordi più comuni:

  • Costo, assicurazione, nolo (CIF). Questo accordo indica che il venditore si assume le spese di assicurazione e gli altri costi fino alla ricezione dei beni da parte dell'acquirente.
  • Franco a bordo (FOB). Questo accordo indica che l'acquirente si assume le spese di assicurazione e gli altri costi non appena la merce viene spedita.

La maggior parte dei paesi e delle aree geografiche includono la spedizione, la gestione e l'assicurazione (CIF) quando determinano se una spedizione supera le soglie di dazi e imposte di importazione, mentre altri escludono questi costi (FOB). In caso di dubbi sugli accordi a tua disposizione, contatta il tuo corriere di spedizione. I paesi e le aree geografiche più importanti che non includono i costi di spedizione, gestione e assicurazione sono i seguenti:

  • Canada
  • Stati Uniti
  • Australia
  • Nuova Zelanda
  • Sud Africa

Assicurati di informare i clienti sui termini di spedizione.

Valore minimo dell'ordine prima dell'applicazione di dazi e imposte di importazione

Non tutti gli ordini sono soggetti a dazi e imposte di importazione. Molti paesi o aree geografiche hanno un valore minimo dell'ordine, definito de minimis, per l'applicazione di dazi e imposte di importazione. La tabella seguente fornisce alcuni esempi di valori de minimis.

Esempi di valori de minimis
Nazione Valore de minimis per i dazi Valore de minimis per le imposte
Stati Uniti 800 USD 800 USD
Canada 20 CAD 20 CAD
Messico 50 USD 117 USD
Australia 1000 AUD 0 AUD
Cina 50 CNY 50 CNY
Hong Kong 0 HKD 0 HKD
Irlanda 150 EUR 22 EUR
Giappone 10.000 JPY 10.000 JPY
Svezia 1.600 SEK 300 SEK
Svizzera 5 CHF 5 CHF

Il de minimis è diverso per ogni paese o area geografica e alcuni paesi hanno regole specifiche che incidono su questo valore (de minimis) a seconda del luogo di origine della spedizione. Ad esempio, i beni spediti in Canada dal Messico o dagli Stati Uniti sono soggetti a dazi se hanno un valore pari o superiore a 150 CAD e sono soggetti a imposte di importazione se hanno un valore pari o superiore a 40 CAD.

In caso di dubbi sul valore de minimis del paese o area geografica verso cui effettui spedizioni, consulta il sito web dell'autorità fiscale del paese o dell'area geografica interessati o rivolgiti a un consulente fiscale locale.

In questa sezione

Sei pronto per iniziare a vendere con Shopify?

Provalo, è gratis