Report di marketing

Utilizza i report Marketing per verificare l'efficacia del tuo marketing e per reperire maggiori informazioni sulle conversioni. Una conversione si verifica quando il visitatore di un negozio online diventa un cliente pagante.

I report di marketing possono aiutarti a capire cosa attira gli acquirenti verso il tuo negozio online e cosa li converte in clienti paganti. I report possono indicare quali dei tuoi canali di marketing generano il maggior numero di clienti e i clienti con più valore in base alle loro interazioni con il tuo negozio online.

I report riepilogano le informazioni su tutti gli ordini dei canali del negozio online. Per informazioni su visite o conversioni relative a un singolo ordine, consulta Monitoraggio delle conversioni.

Per informazioni su come visualizzare i report sui risultati delle campagne di marketing che utilizzano le app di marketing, consulta Report sulle attività di marketing.

Visualizzare i report di marketing

Procedura:

  1. Nella sezione Marketing, clicca su Mostra tutto.

  2. Clicca sul report di marketing che vuoi visualizzare.

Referrer e interazioni

Il metodo utilizzato da un cliente per arrivare al tuo negozio è definito referrer. Un referrer può essere, ad esempio, una ricerca o un link presente in un annuncio, un'email o un sito web. Se conosci il referrer utilizzato dal cliente, puoi associarlo alle vendite. Si tratta di un metodo standard per analizzare e attribuire le vendite.

Poiché è possibile che un clienti visiti il tuo negozio più volte e grazie a diversi referrer, questi sono classificati come prima interazione o ultima interazione:

  • Il referrer che ha portato un cliente al tuo negozio appartiene alla categoria prima interazione.

  • Il referrer che il cliente ha utilizzato subito prima di effettuare un ordine appartiene alla categoria ultima interazione.

Esempio: Giovanni clicca su un annuncio di Facebook che lo porta al tuo negozio per la prima volta e acquista immediatamente uno dei tuoi prodotti. Il referrer è Facebook sia per la prima che per l'ultima interazione. La vendita viene quindi attribuita al tuo annuncio.

Esempio: Chiara cerca su Google e trova un link al tuo negozio per un prodotto che le piace. Visita il tuo negozio più volte durante la settimana per sfogliare i tuoi altri prodotti e si iscrive a una newsletter, ma non conclude alcun acquisto. La settimana successiva, le invii un'offerta tramite email marketing. Chiara clicca sul link nell'email ed effettua un ordine. Questa vendita è una conversione per ultima di interazione. Il referrer della prima interazione è Google, ma il referrer a cui viene attribuita la vendita è il servizio email.

Interazioni dopo un ordine o dopo 30 giorni

Se un visitatore non acquista alcun prodotto entro 30 giorni da una sessione, il referrer della prima interazione viene reimpostato e sostituito con il referrer successivo, qualunque esso sia.

Allo stesso modo, se un visitatore effettua un ordine, il referrer successivo è considerato la prima interazione per il prossimo ordine.

Esempio: Francesca visita il tuo negozio il 1° agosto inserendo direttamente l'URL del tuo negozio online. Torna più volte a visitare il negozio, ma senza effettuare acquisti. Il 15 settembre (ovvero più di 30 giorni dopo la sua prima sessione), clicca su un annuncio che porta al tuo negozio e conclude un ordine. Di conseguenza la prima e ultima interazione di questa conversione non è l'URL diretto, ma l'annuncio.

Termini comuni nei report di conversione

I report di marketing utilizzano i seguenti termini:

Fonte referrer

Indica in che modo il cliente che ha effettuato un ordine ha raggiunto il tuo negozio online. I valori possibili sono:

  • Diretto: il cliente ha inserito l'URL del tuo negozio nel browser.
  • Cerca: il cliente ha cliccato sul tuo negozio dalla pagina dei risultati di un motore di ricerca.
  • Email: il cliente ha cliccato su un link al tuo negozio presente in un'email.
  • Social: il cliente ha cliccato su un link presente sui social media.
  • Sconosciuto: la fonte referrer non rientra in nessuno dei casi sopra elencati.
Nome del referrer

Nome del referrer, ad esempio Google, Facebook o Pinterest.

Per le fonti dirette, se non è possibile determinare il referrer, il nome viene visualizzato come N/A. Questo può accadere per diversi motivi, ad esempio nelle seguenti situazioni:

  • Nel browser web dell'utente è attivata la funzione Do Not Track.
  • I dati del referrer sono bloccati da un proxy o un firewall.
  • Come link è stato utilizzato un URL abbreviato.
Valore medio dell'ordine (prima o ultima interazione)

Indica il valore medio di tutti gli ordini (esclusi i buoni regalo) diviso per il numero totale di ordini che contenevano almeno un prodotto diverso da un buono regalo. Il valore dell'ordine include imposte, spedizione e sconti prima dei resi.

Questo valore ti consente di verificare quanto i clienti tendono a spendere nel tuo negozio e può contribuire a migliorare la politica dei prezzi.

Ordini (prima o ultima interazione) Mostra il numero di ordini che sono stati inoltrati in base al tipo di interazione.

Nei report sono inclusi ordini annullati, in sospeso e non pagati, mentre gli ordini annullati non sono inclusi.

Vendite attribuite al marketing

Il report Vendite attribuite al marketing mostra le vendite che possono essere attribuite alle attività di marketing tracciabili.

Le vendite nel tuo report Vendite attribuite al marketing sono solo quelle provenienti dal traffico e che possono essere direttamente attribuite alle tue attività di marketing. Queste attività possono consistere in azioni e campagne gestite attraverso la sezione Marketing nel pannello di controllo Shopify o con i parametri UTM (Urchin Tracking Module). Per questo motivo, l'importo delle vendite in questo report può differire rispetto ai dati relativi alle vendite in altri report.

Quando apri un report, i dati vengono aggiornati in 1 minuto circa. È possibile riaprire o aggiornare il report per visualizzare i dati più recenti.

I report sulle vendite utilizzano diversi termini comuni. In questo report sono presenti i seguenti termini aggiuntivi:

Nome della campagna UTM Il nome che hai scelto per la campagna UTM (Urchin Tracking Module) durante la configurazione, se applicabile.
Valori definiti dall'app di marketing utilizzati per realizzare la campagna, se applicabile:
Tipo di evento di marketing Indica il formato della campagna. Ad esempio, se il target della campagna è twitter, il tipo di evento di marketing sarà annuncio o post.

Se per impostare la campagna non hai utilizzato un'app di marketing dell'App Store di Shopify, in questo campo viene visualizzato N/A.
Target dell'evento di marketing Indica il target della campagna. Alcuni valori di esempio sono email, facebook_messenger e twitter.

Se per impostare la campagna non hai utilizzato un'app di marketing dell'App Store di Shopify, in questo campo viene visualizzato N/A.

Confronto tra vendite e pagamenti

I report sulle vendite non tengono traccia dei trasferimenti monetari che si verificano fra te e i tuoi clienti. Quando viene effettuata una vendita, i report mostrano il valore dei beni inclusi in tale vendita, non la quantità di denaro che hai ricevuto. A seconda di come hai impostato i tuoi metodi di pagamento, potresti non ricevere immediatamente il pagamento effettivo.

Allo stesso modo, quando elabori un reso, i report mostrano il valore dei beni che stai ricevendo, non la quantità di denaro che stai restituendo al cliente.

I chargeback non sono inclusi nei report sulle vendite.

Sessioni attribuite al marketing

Il report Sessioni attribuite al marketing indica il numero di sessioni del tuo negozio online che sono il risultato delle attività di marketing, ad esempio una campagna UTM, le inserzioni di Facebook o Google Shopping. Per maggiori informazioni sul tracking delle tue campagne di marketing, leggi qui.

Quando apri questo report, i dati vengono aggiornati in alcuni secondi. È possibile riaprire o aggiornare il report per visualizzare i dati più recenti.

Sessioni e visitatori

Il numero di sessioni e il numero di visitatori sono basati sui cookie. I cookie sono piccoli file che vengono memorizzati sul dispositivo di un acquirente, ad esempio un desktop o uno smartphone, quando visita il tuo negozio online. Un cookie identifica il dispositivo (il visitatore) e un altro cookie traccia della durata della sessione.

Una sessione termina dopo 30 minuti di inattività e a mezzanotte UTC. Poiché lo stesso visitatore può avviare più sessioni, il numero di sessioni è generalmente superiore al numero di visitatori.

A partire dal 6 aprile 2017, quando si accede al pannello di controllo Shopify su un dispositivo, le sessioni di tale dispositivo non vengono conteggiate come sessioni del negozio online.

Esempio: un cliente visualizza i prodotti nel tuo negozio per 20 minuti, quindi torna al tuo negozio 2 ore dopo per altri 10 minuti. Il conteggio indica due sessioni e un visitatore. Se, invece, il visitatore visualizza il tuo negozio per 5 minuti, esce e torna 10 minuti più tardi, il conteggio indica una sessione e un visitatore.

Conversione per prima interazione

Il report Conversione per prima interazione indica il numero di ordini attribuiti alle prime interazioni e la fonte di tali interazioni:

Report Conversione per prima interazione

Il report indica inoltre il valore dell'ordine medio degli ordini, che aiuta a individuare i referral più efficaci.

A causa della modalità di generazione, questo report potrebbe non mostrare tutte le conversioni relative al tuo negozio avvenute nelle ultime 24 ore circa.

Conversione per ultima interazione

Il report Conversione per ultima interazione indica il numero di ordini attribuiti alle ultime interazioni e la fonte di tali interazioni:

Report Conversione per ultima interazione

Il report indica inoltre il valore dell'ordine medio degli ordini, che aiuta a individuare i referral più efficaci.

A causa della modalità di generazione, questo report potrebbe non mostrare tutte le conversioni relative al tuo negozio avvenute nelle ultime 24 ore circa.

Confronto tra i modelli di attribuzione

Il Confronto tra i modelli di attribuzione confronta il numero di ordini e il valore medio degli ordini delle prime e delle ultime interazioni:

Report Confronto tra i modelli di attribuzione

A causa della modalità di generazione, questo report potrebbe non mostrare tutte le conversioni relative al tuo negozio avvenute nelle ultime 24 ore circa.

Sei pronto per iniziare a vendere con Shopify?

Provalo, è gratis